My Mizra Blog


Lascia un commento

Io e Paolo

Coincidenza per coincidenza i miei ultimi due post trattavano gli stessi eventi richiamati oggi da un articolo di Paolo Flores D’Arcais. Fa piacere sapere di non essere l’unico mentecatto che si preoccupa di episodi che riguardano quella strana cosa chiamata democrazia che in Italia assume connotati grotteschi

Annunci


Lascia un commento

Italia 0 – Germania 1

Giusto per ribadire a che punto siamo in Europa 😉

Mentre Berlusconi, Napolitano, Bagnasco e Bertone sono impegnati a sostenere il ricorso contro la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo che dice “no ai crocefissi nelle aule scolastiche” la corte suprema tedesca ha stabilito che l’eutanasia è legittima se c’è la volontà del paziente. In Italia abbiamo, o dovremmo avere, ben chiaro il ricordo della sorte di:

  • Eluana Englaro: 17 anni di stato vegetativo, di cui 10 in battaglie legali portate avanti dal padre Beppino
  • Piergiorgio Welby: dopo una lunga battaglia legale ottenne il distacco del respiratore dopo sedazione ma chi lo assistette fu inquisito dalla Procura di Roma per “omicidio del consenziente” (prosciolto poi dal GUP perché “il fatto non costituisce reato”). A Welby fu negato il funerale con rito religioso su decisione del cardinale Camillo Ruini e dichiarò che “concedere il funerale sarebbe stato come dire ‘il suicidio è ammesso’ “. Mmmm… in base alla stessa logica concedere il funerale religioso a omicidi, stupratori e pedofili dovrebbe voler dire che “omicidio, stupro e pedofilia sono ammessi”? Il caso della sepoltura di Enrico De Pedis, capo della Banda della Magliana ed arcinoto criminale, nella Basilica di Sant’Apollinare ci fa capire che la legge è uguale per tutti ma alcuni sono più uguali di altri! Nota per gli amanti dei codicilli: porre fine alla propria vita contrasta col Catechismo della Chiesa Cattolica (nn. 2276-2283; 2324-2325), seppellire un normale cittadino nonché criminale incallito in una chiesa viola il diritto canonico: “Non si seppelliscano cadaveri nelle chiese, eccetto che si tratti di seppellire il Romano Pontefice oppure, nella propria chiesa, i Cardinali o i Vescovi diocesani anche emeriti.” (Can. 1242)
  • Giovanni Nuvoli: meno noto alle cronache chiese più volte di essere staccato dal respiratore artificiale ed il medico anestesista che stava per esaudire le sue volontà fu bloccato dall’intervento dei carabinieri di Alghero e della procura di Sassari. In seguito a ciò Nuvoli iniziò un sciopero della fame e della sete che lo portò alla morte nell’arco di una settimana.

E’ mia opinione che ognuno dovrebbe poter decidere della propria fine sia che voglia soffrire, deperire e spegnersi lentamente sia che voglia concludere la sua esistenza in maniera rapida e dignitosa e, personalmente io opto per la seconda 🙂


Lascia un commento

Italia 0 – Belgio 1

Non ho intenzione di parlare di calcio, gioco che non mi appassiona, ma di giustizia/senso delle istituzioni.

Ieri l’arcivescovado di Bruxelles è stato perquisito nell’ambito di una inchiesta sulla pedofilia che vede coinvolto l’ex-vescovo Roger Vangheluwe, reo confesso di abusi su minore. Perquisito l’arcivescovado e perquisita anche l’abitazione del cardinale Godfried Danneels a cui è stato sequestrato il computer dagli investigatori. Il porporato non si è opposto alla perquisizione ed ha fatto sapere tramite il suo portavoce che “la giustizia deve fare normalmente il suo corso“.

Yves Leterme,  premier belga uscente e leader del partito democratico cristiano e fiammingo, ha detto che i responsabili che hanno commesso abusi “devono essere perseguiti e condannati secondo la legge belga” e che le investigazioni “sono la prova che in Belgio esistono poteri separati tra Stato e Chiesa”.

In Italia è sotto gli occhi di tutti* quello che sta succedendo col cardinale Sepe che dice che collaborerà…  alla luce del passaporto diplomatico e delle prerogative previste dal Concordato.

* Nota: sotto gli occhi di tutti a parte i lettori di “Avvenire” che devono andare fino a pagina 10 per trovare la notizia dell’avviso di garanzia al cardinale e all’ex ministro Lunardi che il resto dei giornali mette in prima pagina.

Aggiornamento 26 giugno 2010: a conferma di come “differiscano” i metri di giudizio tra Italia e Belgio è arrivato l’intervento del segretario di stato vaticano card. Tarcisio Bertone che ha bollato come “sequesto, fatto inaudito e grave” l’intervento della magistratura belga specificando che “Non ci sono precedenti, neanche nei regimi comunisti di antica esperienza”.


Lascia un commento

Aldo Brancher: M.p.A.d.F.A. e F.

Nel caso qualcuno si chiedesse ancora a cosa serve un Ministro per l’Attuazione del Federalismo Amministrativo e Fiscale ecco la risposta.

18 giugno 2010: Aldo Brancher diventa Ministro per l’Attuazione del Federalismo Amministrativo e Fiscale del quarto governo Berlusconi. Figura indispensabile visto che detto governo in tema di riforme, attuazione e federalismo ha solamente:

  • un Ministro per le Riforme del Federalismo (Bossi)
  • un Ministro per l’Attuazione del Programma di Governo (Rotondi)
  • un Ministro per la Semplificazione Normativa (Calderoli)
  • un Ministro per i Rapporti con le Regioni (Fitto)
24 giugno 2010: la difesa di Aldo Brancher chiede il “legittimo impedimento” per il processo sul tentativo di scalata ad Antonveneta da parte di Banca popolare italiana (Bpi), calendarizzato per sabato prossimo, 26 giugno. La posizione della moglie Luana Maniezzo, anch’essa imputata, invece non cambia.
Aldo Brancher è un personaggio “poliedrico”, agli interessati consiglio un articolo di Marco Travaglio che illustra brevemente le sfaccettature della sua storia personale e professionale.


Lascia un commento

Draquila – L’Italia che trema

Martedì, in una sala semideserta del Metropolis, ho visto “Draquila – L’Italia che trema”, l’ultimo film della Guzzanti incentrato sulla vicenda del terremoto dell’Aquila e della gestione del dopo-terremoto da parte del Governo, nella figura di Berlusconi, e della Protezione Civile, nella figura di Bertolaso.

Il film è ben fatto e riesce a trattare con leggerezza e senza melodramma temi che pesano come macigni sulla coscienza civica del nostro Paese. Non so chi fosse la persona intervistata alla fine del film ma le sue parole mi hanno veramente colpito, in un minuto ha annientato, letteralmente annichilito centinaia di interminabili discussioni politiche che ho avuto modo di ascoltare in tutti questi anni.

Consiglio la visione a tutti ma so già che chi avrebbe VERAMENTE bisogno di vedere questo film si guarderà bene dal farlo 😉


Lascia un commento

E’ arrivato Thelonius

Oggi è uscito ufficialmente WordPress 3.0 “Thelonius”. Al momento è disponibile solo in inglese, entro 7/10 giorni dovrebbe arrivare la versione localizzata “it” quindi penso di aspettare ad aggiornare il blog 😉

Pare ci siano un sacco di features in più oltre ad un gran numero di bugfixes… per l’uso di WordPress relativamente “base” del sottoscritto dubito ci siano particolari stravolgimenti anche se le parole “lighter interface” hanno solleticato il mio interesse 😉


Lascia un commento

Natura notturna e schiva

Ieri sera ero andato ad ammorbare l’esistenza del buon Ale come mi capita spesso 😉 Pover’uomo, prima o poi lo faranno santo! Guardiamo un paio di puntate di Star Trek: Enterprise, discutiamo un po’ delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco per capire dove andrà a parare George R.R. Martin quando si deciderà a finire “A Dance with Dragons”… insomma una tranquilla serata da nerd 🙂

Tra una cosa e l’altra facciamo l’una, Ale decide di cacciarmi fuori di casa così può andare a dormire e il sottoscritto si infila nella Panda tra uno sbadiglio e l’altro. Percorro la solita stradina non illuminata che costeggia le pendici del Grappa quando una macchia nocciola mi taglia la strada O_O Fortuna vuole che quei pochi riflessi che non hanno ancora ceduto al richiamo di Morfeo si attivino e mi facciano premere in tempo il pedale del freno. I miei riflessi da bradipo uniti al ben più reattivo e vigile istinto di sopravvivenza del giovane capriolo hanno evitato che mi toccasse mangiare spezzatino per una settimana 🙂 La bestiola aveva avuto la malaugurata idea di avventurarsi in mezzo alla strada e, bloccata da un lato dal muro e dall’altro dal guardarail, non sapeva come trovare una via di fuga. Accendo le quattro frecce e proseguo a passo d’uomo illuminando la strada al piccolo sperando che trovi presto un buco dove infilarsi… dai, su, che è l’una passata e non posso sta qui tutta la notte a vegliare le sorti di un quadrupede! Dopo una cinquantina di metri il piccolo trova un punto dove sgusciare fuori e sparisce tra la boscaglia nella notte.

OH! Riparto con la Panda non faccio in tempo a fare altri 5o metri che una macchia rossiccia schizza sulla strada. Eh, no! Anche la volpe adesso! Non sono mica Sant’Antonio, se mi girano vi infilo tutti su uno spiedo cosparsi di salsa barbecue! La volpe è chiaramente più sveglia del collega quadrupede, arriva appena a metà carreggiata quando viene illuminata dai fari, si rigira in un millisecondo e sparisce nel buio.

In tanti anni che bazzico quella strada in tutte le stagioni ed alle ore più strane non mi era mai capitato di imbattermi in animali selvatici… beccarne due la stessa sera è stato veramente un caso eccezionale!