My Mizra Blog


Lascia un commento

Weekend

Sto rientrando dalla Versilia, weekend tranquillo con Raffa 🙂
Visto che il tempo ha retto abbiamo potuto assistere ad Anteprime, manifestazione letteraria che si tiene a Pietrasanta. Un sacco di autori presentavano i loro libri, tra essi Ammaniti, Mauro Corona, V.M.Manfredi, Dan Brown, Pamuk, Licia Troisi.

image

image

image

È stato molto interessante vedere gli autori che presentavano dal vivo e, tolto qualche disagio organizzativo, mi è piaciuta come manifestazione. È noto che ultimamente leggo poco in italiano ma vedere che dietro i nomi sulle copertine ci sono esseri umani in carne ed ossa mi ha invogliato a provare a leggerli.
Proverò nelle prossime settimane a prendere un libro di Corona ed uno di Ammaniti in biblioteca, su V.M.Manfredi passo perché il ricordo de “Le paludi di Hesperia” non mi ispira a dargli una seconda chance per ora 😉 Ci sarebbero da valutare anche Pamuk e Ginzborg ma non voglio mettere troppa carne al fuoco.
Questa volta non mi sono portato niente da leggere per il viaggio, ad esclusione del capitolo su Base della guida di LibreOffice che non mi sento proprio di classificare come lettura da viaggio 😉 Cazzeggerò col cell, giocherò a scacchi, sonnecchierò e, se proprio non mi passa, posso sempre prendermi qualcosa da leggere in edicola.


Lascia un commento

Upgrade hardware!

Con varie motivazioni e un percorso un po’ tortuoso alla fine ho cominciato ad usare uno smartphone.
Il “nuovo” aggeggio è un Samsung Galaxy Ace, ammetto che non è stata una scelta felicissima viste le sue limitate capacità ma ne sto comunque apprezzando le potenzialità.
Ho spiantato Facebook, ho fatto un dump ignorante della mia rubrica nei contatti di Gmail, configurato la mail aziendale, aggiunto qualche apps e sono soddisfatto così.
Forse la memoria risicata del mio bussolotto alla fine è stata un bene perchè mi ha costretto ha limitare la fuffa ed a spremere lo spremibile 🙂


Lascia un commento

Tisana e via!

Ultimi minuti di pausa pranzo, tisana depurativa in infusione ed il sottoscritto steso sul divano.
La settimana si preannuncia “intensa”, il riposo del weekend sbiadito fino a scomparire… ormai la tisana è pronta, filtro, tracanno il tutto e rientro in ufficio.


Lascia un commento

Eroe del sottoproletariato

Ho appena finito di leggere il romanzo d’esordio del giovane Nicola Landi.
Facendo due conti ho finito le circa 180 pagine in meno di 6 ore ovvero mezza giornata, il che depone decisamente a favore della scorrevolezza del libro.
Mi è piaciuto anche se in alcuni punti un po’ di editing avrebbe giovato. Tralascio la critica del contenuto visto che le mie limitate capacità letterarie mi permettono solo di percepire le sbavature ma non di suggerire correzioni e/o rimedi.
Mi permetto solo di dire che la quarta di copertina andrebbe almeno dimezzata e non andrebbero anticipati troppi dettagli al lettore.
Comunque lascerò un posto libero in cima alla pila, sempre più alta, dei libri da leggere per il prossimo lavoro di Nicola Landi 🙂
Non posso dire altrettanto per Valerio Massimo Manfredi, con il suo “Le paludi di Hesperia” sono inchiodata a pagina 20 e comincio a sospettare che non lo leggerò più, figuriamoci finirlo. Per rendere l’idea ora sono inchiodato a Cittadella per un problema al treno, se avessi tra le mani il libro di Manfredi piuttosto che leggerlo mi rincoglionirei con Ruzzle o proverei a farmi un pisolino.