My Mizra Blog


2 commenti

Aggiornamento sulla Diga

E con Diga intendo lei, la diga più grande del mondo, la Three Gorges Dam 🙂

L’avevamo lasciata tempo fa con una delle mie solite sparate deliranti alla Cassandra 😉 Nel frattempo il livello dell’acqua è salito… assieme alle preoccupazioni degli abitanti. Gli abitanti dei villaggi che lambiscono l’invaso sono spaventati, vengono svegliati nella notte dai rumori provenienti dal terreno si riassesta sotto i loro piedi, sulle pareti delle case compaiono numerose crepe, le frane mietono vittime. L’ultimo episodio riguarda un autobus inghiottito da una frana che ha causato 31 morti.

Ma non c’è da preoccuparsi, il governo cinese assicura che la diga è sicura… e non crediamo al governo cinese, vero? 🙂

Avendo visto Vajont di Marco Paolini le notizie provenienti dalla Cina mi causano uno strano senso di dejavu… capita anche a voi?

Annunci


Lascia un commento

Toghe rotte

Oggi ho fatto un giro in biblioteca per restituire un libro e mi sono piacevolmente imbattuto in uno degli ultimi acquisti. Si trattava di Toghe rotte, un saggio a cura di Bruno Tinti (magistrato) sullo stato pietoso della magistratura. E’ bastato aprirlo a caso per trovare aneddoti ed informazioni interessanti. Alcuni esempi:

  • solo il 5% dei processi si conclude con una sentenza definitiva mentre il restante 95% finisce con la prescrizione;
  • ci sono più avvocati a Roma che in tutta la Francia e Torino ne ospita più di Manhattan;
  • se un uomo ha ammazzato la moglie tra indulto, benefici e sconti di pena più o meno automatici può arrivare a scontare 5 anni scarsi di galera;

L’ho preso in prestito assieme a Il disordine perfetto, un saggio di Marcus du Sautoy, gia autore dell’Enigma dei numeri primi 🙂
Vedrò di fornire una recensione quando avrò finito di leggerlo 😉


1 Commento

Sforza Italia

E sforza Italia
è tempo di spingere
per liberarsi…

Colgo al balzo l’ultima novità del panorama politico italiano per tornare a postare 🙂 Avevo intenzione di postare una bella profezia da Cassandra qualche giorno prima dell’approvazione della Finanziaria in Senato ma, ahimè, non ho colto la palla al balzo 😉 Tranquilli, volevo solo profetizzare che:

  1. la finanziaria sarebbe passata;
  2. andremo a votare nell’autunno 2008;

Ok, il punto 1 era facile da indovinare… neanche il punto 2 se si considera che non andremo MAI a votare prima che i nostri “onorevoli” neo-parlamentari abbiano maturato la pensione (per sapere quanto manca consultate il sito di Beppe Grillo) Tra i giocolieri ed ai pagliacci di quel circo che qualcuno chiama “politica italiana” tutto cambia perché alla fine non cambi nulla. Con Partito Democratico da una parte e l’ultima trovata di B. dall’altra non ho ancora visto il più pallido barlume di cambiamento.