My Mizra Blog


Lascia un commento

Lunedì di ferie

Grazie ad un giorno di ferie sono riuscito a scendere in Versilia per raggiungere Raffa 🙂

Buona parte del weekend l’ho passata ronfando tipo ghiro tibetano ma devo dire che era da parecchio tempo che non mi sentivo così “rigenerato” dal fine settimana.

Durante il viaggio di ritorno non ho saputo resistere alla tentazione ed ho acquistato un numero di “Scientific American Mind” che faceva capolino tra le riviste nell’edicola della stazione di Bologna. Si trattava di uno speciale sul sesso ed aveva una serie di articoli molto interessanti che mi hanno tenuto compagnia fino al mio arrivo a Bassano.

Annunci


Lascia un commento

Recensione: “Outlander – L’ultimo vichingo”

Tra una cosa e l’altra non ho ancora speso una parola per l’ultimo film visto al cinema: “Outlander – L’ultimo vichingo”.

Quando sono andato a vederlo devo ammettere che mi aspettavo una schifezza bestiale a causa di una serie di indizi:

  • titolo con traduzione “estemporanea”: quando non si lanciano in traduzioni ignobili gli italici distributori sparano titoli inventati di sana pianta, è un vizio noto più volte ricordato nelle precedenti recensioni. In genere lascia sottintendere che il film sia così insignificante che senza una bel titolo luccicante non attirerà l’attenzione del pubblico;
  • trailer pompatissimo: come regola generale a trailer pompato con scene mozzafiato, musica potente ed effetti sonori corrisponde un film mediocre, anche un tantino palloso se devo dirla tutta. Molte volte ho avuto l’impressione che i trailer siano meglio dei film che sponsorizzano e non ci abbiano nulla a che spartire;
  • soggetto improbabile: vichinghi contro alieni, un accoppiata così improbabile da sembrare il frutto di un lancio di dadi od il risultato di una slot machine.

Come dicevo le premesse non facevano ben sperare ma alla fine ho dovuto ricredermi 🙂

Sia chiaro, non siamo di fronte ad un capolavoro ma la sorpresa di trovarsi di fronte un film decente è stata gradita. Le scene in esterno sono molto belle, non so dove abbiano girato ma chi ha scelto le location ha fatto un ottimo lavoro. Storia e dialoghi non eccessivamente banali, scene d’azione interessanti, mostri alieni ben curati, lungo flashback con discorso pseudo-filosofico annesso di cui si poteva fare benissimo a meno, finale classico con i buoni che vincono ma senza troppo zucchero e buonismo patetico.

Film che in una sera d’estate ci può stare benissimo, decisamente sopra la media se teniamo come punto di riferimento gli ultimi “successoni” che ho avuto il “piacere” di vedere nelle ultime settimane 😉


4 commenti

Perché bestemmiamo?

Sebbene imprecare è comunemente mal visto nella vita di tutti i giorni quando ci diamo una martellata su un dito una delle reazioni più naturali è cominciare a tirar giù tutti i santi del paradiso in ordine sparso 😉

Perché imprecare è una risposta così comune al dolore? E’ la domanda che si è posto il dott. Richard Stephens della Keele University in Inghilterra e la risposta è stata pubblicata da Scientific American e NeuroReport. I test clinici hanno dimostrato che imprecare attenua il dolore, non è ben chiaro come questo sia possibile ma una spiegazione potrebbe venire dalle aree del cervello coinvolte. A differenza del linguaggio normale che dipende dalla superficie dell’emisfero sinistro imprecazioni, bestemmie ed oscenità varie sono legate a strutture evolutivamente molto più antiche ci si trovano nella profondità dell’emisfero destro. Qui ha sede l’amigdala, un gruppo di neuroni che può attivare una risposta di difesa/fuga che aumenta il ritmo cardiaco e diminuisce la sensazione di dolore.

Nota: più imprecate/bestemmiate e più l’imprecazione/bestemmia perde la sua risposta emotiva e con essa la capacità di alleviare il dolore 😉


7 commenti

Recensione: Transformers – La vendetta del caduto

Lunedì scorso è stata la volta di “Transformers: La vendetta del caduto”, volgarmente detto Transformers II 😉

Se lo avete già visto e, nonostante questo, vi è piaciuto il film e/o siete un fan dei Transformers è meglio che vi fermiate qui a leggere 🙂 Sì, perché al sottoscritto non è piaciuto e non intendo andarci giù piano.

Continua a leggere